TestHome

“IO SONO NO MAFIA”

Una frase diventa coro, una frase diventa immagine. Volti, voci e colori nelle lingue del mondo rappresentano un messaggio universale. “IO SONO NO MAFIA” è uno spot istituzionale che in quaranta secondi trasmette il messaggio della Direzione Investigativa Antimafia attraverso le giovani generazioni. Un’ideale testimone che le donne e gli uomini della D.I.A. consegnano ai ragazzi e alle generazioni future, quale segno di educazione alla legalità e alla cultura antimafia.

“Antimafia Itinerante”

Dopo l’appuntamento di Palermo e Trapani, dal 22 novembre p.v. l’“Antimafia Itinerante” tocca Agrigento.
Lunedì 22 novembre, il Capo Sezione dr. Umberto Cilona ha presentato la mostra agli organi d’informazione. L’evento che si svolge presso le sale del museo archeologico “Pietro Griffo” è aperto al pubblico nelle giornate del 23, 24 e 26 dalle ore 09.30 alle 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 18.00 e nelle giornate del 22 e del 25 novembre dalle ore 15.00 alle ore 18.00. La mostra sarà dedicata anche agli incontri con gli studenti della comunità scolastica agrigentina e della provincia, per far conoscere l’Istituzione e il suo significato storico e culturale.
Galleria immagini dell’evento

Eventi

Napoli: Università degli Studi convegno “La criminalità organizzata: storia e strumenti normativi ed investigativi di contrasto”

https://youtu.be/uswiZtyoEUI Venerdì 22 aprile dalle ore 10.00 il direttore della... leggi di più

  Napoli: Scampia inaugurazione murales e triangolare di calcio

https://youtu.be/sy0_THLvPIQ Nell’ambito delle celebrazioni per il 30° anniversario della Direzione... leggi di più

Napoli: convegno dal titolo “L’associazionismo e le Forze Armate: due volti dell’Antimafia”

https://youtu.be/6u4IHZUwF84 Nell’ambito delle celebrazioni per il 30° anniversario della Direzione... leggi di più

Trieste :Teatro Verdi convegno Criminalità Transfrontaliera. Cooperazione di Polizia e Giudiziaria

https://youtu.be/LszDnOlGc0Q Nel quadro delle attività per il trentennale della Direzione... leggi di più

Il Direttore della DIA incontra gli studenti dell’Università di Bologna.

https://youtu.be/gAzR0I83Ay0 Il Direttore della D.I.A. Dott. Maurizio Vallone interviene presso... leggi di più

LA DIREZIONE INVESTIGATIVA ANTIMAFIA SEQUESTRA BENI PER UN MILIONE DI EURO A DUE FRATELLI NISSENI RITENUTI VICINI A “COSA NOSTRA”

DEFINITIVA LA CONFISCA DI BENI PER UN VALORE DI 100 MILIONI DI EURO ESEGUITA DALLA DIREZIONE INVESTIGATIVA ANTIMAFIA NEI CONFRONTI DI UN IMPRENDITORE PALERMITANO.

LA D.I.A. APPLICA UN PROVVEDIMENTO DI PREVENZIONE DI AMMINISTRAZIONE GIUDIZIARIA NEI CONFRONTI DI UNA IMPRESA DI CALCESTRUZZO TRAPANESE.

LA DIREZIONE INVESTIGATIVA ANTIMAFIA CONFISCA BENI AD UN PREGIUDICATO LUCANO

LA DIREZIONE INVESTIGATIVA ANTIMAFIA CONFISCA IL PATRIMONIO DI UN IMPRENDITORE TRAPANESE PER UN VALORE DI OLTRE 15 MILIONI DI EURO.

LA DIREZIONE INVESTIGATIVA ANTIMAFIA SEQUESTRA BENI NEL FOGGIANO AD UN IMPRENDITORE OPERANTE NEL COMMERCIO DELL’OLIO DI OLIVA

LA DIREZIONE INVESTIGATIVA ANTIMAFIA CONFISCA BENI PER UN VALORE DI UN MILIONE DI EURO A IMPRENDITORE CATANZARESE 

Organizzazione: 'NDRANGHETA Misura adottata: CONFISCA Ammontare: 1 milione di euro https://direzioneinvestigativaantimafia.interno.gov.it/wp-content/uploads/2022/03/S.O.-Catanzaro-15032022.mp4 Comunicato Comunicato La Direzione Investigativa Antimafia ha dato esecuzione... leggi di più

SEQUESTRO DI BENI DELLA DIREZIONE INVESTIGATIVA ANTIMAFIA AD EX AMMINISTRATORE GIUDIZIARIO PER UN VALORE DI OLTRE 600 MILA EURO

CASERTA: D.I.A., QUESTURA E GUARDIA DI FINANZA
SEQUESTRATI BENI PER CIRCA 30 MILIONI DI EURO A DUE IMPRENDITORI CASERTANI, RITENUTI CONTIGUI AL CLAN DEI CASALESI E “BELFORTE” DI MARCIANISE (CE).

LA DIREZIONE INVESTIGATIVA ANTIMAFIA SEQUESTRA BENI NEL RAGUSANO AD IMPRENDITORE OPERANTE NEL SETTORE DEL RICICLO DEI RIFIUTI

OPERAZIONE “LEVANTE”: IN CORSO DI ESECUZIONE 75 MISURE CAUTELARI PERSONALI E IL SEQUESTRO DI BENI PER UN VALORE DI CIRCA 23 MILIONI DI EURO DA PARTE DELLA D.I.A. E DELLA GUARDIA DI FINANZA DI BARI.

SEQUESTRATI BENI PER CIRCA NOVE MILIONI DI EURO AD IMPRENDITORI DI CASAPESENNA RITENUTI VICINI AL CLAN DEI CASALESI